Blog

“Per dipingerte una parete grande non ci vuole un pennello grande… basta quello giusto!”

Questo era lo slogan di una famosa casa di pennelli per l’edilizia, vale lo stesso per quelli utilizzati per il make-up. Ogni singolo pennello, infatti, ha una sua funzione e va adoperato in modo corretto per assicurarsi un make-up impeccabile. Ogni beauty addicted che si rispetti dovrebbe averne nella propria trousse.

Di seguito una mini guida sui pennelli da trucco, quali sono e come si usano.

Pennello per fondotinta

Esistono vari tipi di pennello per applicare il fondotinta, da scegliere in base alla texture del prodotto utilizzato ed a seconda dell’effetto che si vuole ottenere sul viso.

kabuki

Il pennello da fondotinta kabuki è perfetto per i fondi minerali ed in polvere libera, grazie alle sue setole fitte in grado di raccogliere al meglio il prodotto e di non disperderlo durante l’applicazione.

pennello a lingua di gatto

Il pennello per il fondotinta liquido è piatto: il più in voga è il pennello a lingua di gatto, aiuta la stesura dei prodotti molto liquidi sul viso e consente di ottenere una discreta coprenza.

 

 

Pennello per la cipria

Il pennello per la cipria va scelto con cura poichè è fondamentale ai fini di fissare al meglio la base trucco e di farla durare più a lungo nel tempo. Si chiama pennello da cipria, ma può essere usato per tutte le polveri. Grazie a questa sua versatilità è il must have dei pennelli. E’ morbido e bombato e la compattezza delle sue setole varia a seconda dell’effetto che vogliamo dare alle polveri sul nostro viso: più o meno marcato. Il miglior pennello da cipria è molto ampio per riuscire ad applicare il prodotto su tutto il viso in pochi e semplici gesti.

Pennello per il Blush o Terra

Il pennello per blush in polvere ha la forma bombata ed è leggermente angolata per riuscire ad applicare sulle gote il prodotto e sfumarlo con molta semplicità, evitando così l’effetto indiani sioux sul viso. Molto spesso, il pennello per la terra e per il blush è lo stesso nei set di pennelli disponibili sul mercato, ma non mancano neppure proposte differenziate e pensate ad hoc. Questo tipo di pennello può essere usato anche per stendere l’illuminante.

 

Pennelli per occhi

Sono tanti e sono quelli che suscitano più dubbi nelle beauty addicted. Vi confido che non è necessario averli tutti, ma è sufficiente procurarsi un pennello applicatore, un pennello per sfumare l’ombretto e un pennello sottile angolato per l’eyeliner che puo essere usato anche per le sopracciglia.

Pennello Occhi Angolato

Può essere usato sia per gli occhi che per le sopracciglia. Si usa per stendere l’eye liner in gel o crema, oppure per disegnare le sopracciglia con gli appositi prodotti in polvere o crema. Le setole sono fitte e leggermente più resistenti rispetto a quelle degli altri pennelli.

 

 

Pennello da ombretto


Si può trovare di diversi tipi: in setole naturali o sintetiche, più o meno bombato, più o meno grande.
In generale comunque la forma tondeggiante lo rende adatto per molteplici applicazioni: dalla mezza luna con i colori scuri, alla definizione dei punti luce con i colori chiari.

 

Pennello da sfumatura

 

Chiamato tecnicamente Blending Brush, questo pennello si rende necessario per sfumature perfette in stile Smokey Eyes e trucchi meno grafici. Infatti la sua forma bombata e le sue setole morbide si prestano facilmente a sfumare l’ombretto nel più naturale dei modi. Questo pennello risolve molti problemi a chi non è esperta di trucco.

 

Pennello penna

 

Ideale per l’applicazione dell’ombretto anche nella rima inferiore dell’occhio grazie alla compattezza delle sue setole; per questo motivo è utile anche per la sfumatura della matita. Deve il suo nome alla forma delle sue setole, che ovviamente ricordano la forma sferica di una penna.

 

Pennello labbra

 

In setole molto compatte, termina in punta. Adatto per stendere tutti i prodotti cremosi come rossetti e gloss, in maniera precisa ricalcando la linea delle labbra.

 

Pennello a ventaglio

 

 

Il pennello a ventaglio ha molteplici usi: sfumare le polveri quando ti accorgi di avere esagerato con il colore, eliminare gli eccessi di ombretto, anche quando cade dalla palpebra e si deposita sulla guancia creando l’effetto post serata. Viene utilizzato che per il contouring, ideale per applicare l’illuminante.

 

Pennello Oval Brush

Ai classici pennelli, si sono recentemente aggiunti gli oval brush, ricordano la forma di uno spazzolino per lavarsi i denti e come modalità d’uso non si discostano poi tanto, per svolgere al meglio la loro funzione vanno adoperati con movimenti circolari.
La loro particolarità consiste nell’avere le setole disposte ovalicamente ed a diverse altezze.
Inoltre il manico di questi pennelli è molto flessibile, in questa maniera possono essere usati comodamente da molte angolazioni. Vengono solitamente utilizzati per il contouring ma possono essere presi in considerazione anche per la stesura della cipria, correttori, ombretti e fondotinta, ovviamente la grandezza dello stesso cambia.
 
Il nostro breve percorso nel mondo dei pennelli per il make-up è terminato ma mi permetto di concludere consigliandovi di non  trascurare l’igiene degli stessi, capisco che sia noioso e poco artistico lavarli dopo l’utilizzo, ma se non volete rovinarvi la pelle e buttare i pennelli siete costrette a farlo!
 

 

Alessandro Testasecca - consulente d'immagine

 

 

Share this post

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *